Scaldabagno

Scaldabagno – Come scegliere uno scaldabagno e quali sono le differenze

Scaldabagno – Come scegliere uno scaldabagno e quali sono le differenze – Conosciuto anche con il nome di boiler, lo scaldabagno è un apparecchio che permette il riscaldamento dell’acqua. Infatti, se in casa non si ha la caldaia, lo scaldabagno risulta l’apparecchio migliore da scegliere per poter usufruire dell’acqua calda per l’utilizzo domestico.

Sul mercato ci sono due tipologie di boiler:

  • scaldabagno elettrico;
  • scaldabagno a gas.

Fino a un po’ di tempo fa, moltissime erano le persone che non avevano la caldaia, ma disponevano di uno scaldabagno elettrico, tuttavia i consumi erano maggiori. Al giorno d’oggi si sono ampiamente diffusi anche quelli a gas, che permettono di risparmiare sulla bolletta della corrente elettrica.

Inoltre distinguiamo anche tra due tipi di scaldabagno, che possono essere istantanei o ad accumulo. Per quanto riguarda quello istantaneo, questo è in grado di fornire acqua scalda senza alcuna limitazione. Quelli ad accumulo, invece, non forniscono acqua calda limitatamente, ma dopo che termina l’acqua calda nel serbatoio, ci impiegano un po’ di tempo a riscaldarne altra.

Quale scaldabagno scegliere: elettrico a gas?

In molti, sicuramente, si chiedono se conviene scegliere uno elettrico oppure uno a gas. Per capire qual è il modello migliore da preferire, andiamo per gradi. Per prima cosa, infatti, bisogna sapere che per quanto riguarda la scelta di questo apparecchio, alcune zone non prevedono l’erogazione a gas, per tal motivo è obbligatoria la scelta del boiler elettrico.

Tuttavia, sembra che attualmente, la scelta migliore sia quella dello scaldabagno a gas. Infatti, sebbene quelli elettrici possano sembrare meno dispendiosi, il loro consumo a livello elettrico è davvero maggiore. Dunque, sceglier un boiler elettrico, si rivela una scelta poco vincente dal punto di vista economico.

Scaldabagno elettrico

Dunque, abbiamo appena constatato che lo scaldabagno elettrico, dal punto di vista economico, non rappresenta sicuramente la soluzione migliore. Tuttavia, possiamo affermare che, per quanto concerne i consumi, moltissimi sono i passi fatti avanti negli ultimi anni.

Di fatti, gli apparecchi più moderni, dispongono di moltissime funzioni, come per esempio, quella anticongelamento, la funzione anti-dry, antiscottatura, funzione di sicurezza elettrica, funzione anti-legionella e così via. Quindi, dal momento in cui il consumo di un boiler elettrico rappresenta una delle maggiori voci sulla bolletta energetica, bisogna attuare degli accorgimenti per risparmiare il più possibile.

Un nucleo famigliare composto da due persone, consuma circa 80 litri di acqua al giorno, mentre famiglie più numerose arrivano a consumare persino 210 litri di acqua al giorno. Nel secondo caso, dunque, i consumi in caso di energia elettrica sono davvero elevati. Per questo motivo, se si decide di acquistare uno scaldabagno elettrico, è bene preferire nuovi apparecchi in modo da limitare i consumi.

Inoltre, quando si acquista un boiler, bisogna tener presente anche il luogo in cui viene installato. Spesso, si consiglia di installarlo il più vicino possibile agli impianti che lo devono sfruttare. Il bagno è il miglior luogo da scegliere. Infatti, in questo modo è possibile ridurre al massimo le perdite di calore che sono dovute al passaggio dell’acqua calda belle tubazioni.

Inoltre, nel caso di nucleo famigliare numeroso, bisogna installare almeno due boiler in casa: uno più piccolo in cucina e uno più grande in bagno. Ti ricordo anche di non installare mai uno scaldabagno vicino alle finestre.

Molte sono le persone, inoltre, che si chiedono se conviene tenerlo accesso durante tutto il giorno oppure se bisogna accenderlo soltanto in caso di necessità. Tutto dipende dalle abitudini dei componenti della famiglia. Se il nucleo famigliare composto da due persone, è sempre via per la maggior parte della giornata, allora converrebbe accenderlo soltanto in orari specifici.

Invece, se l’acqua calda è spesso necessaria durante il giorno, allora conviene tenerlo sempre acceso. Quanto alla temperatura, si consiglia sempre di regolare il termostato sui 60°C durante l’inverno, mentre per il periodo estivo 40°C sono più che sufficienti.

Scaldabagno a gas

Da un po’ di tempo sul mercato troviamo gli scaldabagno a gas. Ci sono sia quelli con fiamma pilota che quelli un po’ più vecchi, che non dispongono degli avanzati servizi tecnologici. Per attivare un boiler senza fiamma pilota, è necessario far scattare la scintilla con una batteria. In questo caso, però, ci sono più pericoli perché se non si è capaci di utilizzarlo, potrebbero esserci gravi conseguenze. C’è da dire però che con questo tipo di boiler, è possibile ottimizzare i consumi del combustibile.

Oltre ciò, per quanto riguarda i valori di efficienza dei boiler a gas, possiamo affermare che questi differiscono completamente tra di loro. Infatti, ci sono dei modelli che per scaldare l’acqua, necessitano di una maggiore quantità di gas.

Per avere in casa un valido scaldabagno a gas, dunque, l’apparecchio deve essere in grado di mantenere costante la temperatura, in ogni situazione, ossia sia quando il flusso dell’acqua è costante, sia quando i rubinetti sono aperti al minimo.

Se si sceglie di acquistare uno scaldabagno a gas, dunque, è possibile beneficiare di alcuni vantaggi. Infatti, grazie a questo tipo di apparecchio, è possibile avere un maggiore risparmio economico. Maggiore è anche il risparmio energetico, e l’acqua calda sembra essere infinita. Grazie a questo tipo di scaldabagno, è possibile disporre dell’acqua calda su richiesta. Di fatti, ogni volta che si aprirà l’acqua calda, questa scorrerà alla temperatura di circa 60°C, quindi, non bisogna attendere che l’acqua si riscaldi, come invece succedere per lo scaldabagno elettrici.

Un altro vantaggio nell’acquisto di questo tipo di boiler, consiste nell’avere una maggiore sicurezza nell’impianto. Infatti, sebbene possa essere considerato da molti come un apparecchio pericoloso, lo scaldabagno a gas vanta di notevoli tecnologie all’avanguardia. Quindi, viene considerato uno fra gli impianti più sicuri per l’uomo e non bisogna temere nulla nemmeno durante la manutenzione e la pulizia dell’apparecchio stesso. D’altronde come funziona una caldaia? A gas.

Come risparmiare?

Al giorno d’oggi, risparmiare in termini economici è d’obbligo. Quindi, se stai pensando di installare un apparecchio del genere in casa, ma non sai ancora se preferire un boiler elettrico a gas, ti consiglio uno a gas. Infatti, grazie a questo modello, risulta essere la soluzione più conveniente per le finanze, specialmente nel lungo periodo.

Per di più, grazie al boiler a gas, un nucleo famigliare composto a 4 persone, ha la possibilità di ottenere un maggiore risparmio annuo. I dati stabiliscono che il consumo medio di acqua calda di una famiglia di 4 persone, è di circa 200 litri giornalieri, con una spesa annuale di 600 euro. Grazie allo scaldabagno a gas, questa spesa scenderebbe al di sotto dei 300 euro. Dunque, capiamo bene che il risparmio è davvero maggiore.

In buona sostanza, conviene scegliere uno scaldabagno a gas con fiamma pilota, perché oltre a permettere di risparmiare, si tratta di un modello dotato delle più innovative tecnologie, risultando una comodità per tutta la famiglia.

Close
Close